Dal giornalismo all’archeologia, dal cinema alla musica e poi come imparare a gestire l’ansia e a sostenere le proprie idee. Purtroppo, per mancanza di iscritti, nessun corso di lingua straniera extracurricolare è stato avviato

 

Quest’anno il Liceo Enrico Medi di Villafranca ha offerto agli alunni maggiori opportunità di apprendimento grazie a vari progetti innovativi.

È stato organizzato il corso per aspiranti giornalisti e/o fotografi Medi@vox, attivo dal 2008, che mira a far acquisire le conoscenze di base per svolgere il mestiere di giornalista; quest’anno il corso prevede anche 3 incontri con esperti (un sociologo, un social media manager e un giornalista), per affrontare il rapporto tra politica e mass media.

Da diversi anni è attivo anche il progetto di archeologia, in collaborazione con l’Università di Verona (che propone un corso di 15 ore tenuto dalla prof.ssa Patrizia Basso), di Trento (che propone formazione e scavo a Trento a maggio e giugno, a cura della prof.ssa Elisa Possenti) e con la rete di licei per l’archeologia.

Purtroppo nessun corso di lingua straniera extracurricolare tra quelli organizzati è stato avviato, per mancanza di partecipanti.

Tra le novità invece troviamo per la prima volta un corso sulla gestione dell’ansia, tenuto dal dottor Filippo Mantelli e con la collaborazione della prof.ssa Chiara Calanchi, finalizzato al sostegno psicologico degli studenti. Durante gli incontri sono state individuate la fenomenologia dell’ansia scolastica, le possibili cause e le strategie che si possono adottare in caso di ansia.

Sempre nell’ambito storia e cultura abbiamo il corso di cinema “L’Arte del vedere”. Quest’anno la rassegna cinematografica si intitola A spasso tra i film, ed è un percorso che offre la possibilità di utilizzare il cinema come strumento didattico e pedagogico, a sostegno della programmazione scolastica.

Il progetto propone una selezione di film suddividendo le proiezioni cinematografiche in base ad alcune tematiche: legalità, amore, amicizia, diversità, musica e infine vita. I film inseriti nel progetto sono frutto di un’accurata selezione e hanno lo scopo di educare al linguaggio per immagini.

Un’altra forma d’arte molto importante è quella della musica, che il Liceo Medi cerca di trasmettere agli alunni con un corso di canto corale e body percussion, che durerà fino alla fine dell’anno.

Infine, anche gli studenti si sono dati da fare: alcuni alunni hanno organizzato un corso di dibattito con l’obbiettivo di insegnare agli altri studenti a portare avanti le proprie idee, dimostrando di avere flessibilità mentale e apertura verso le posizioni altrui. Coloro che hanno aderito al corso affrontano diversi temi, anche scelti da loro, ogni volta con differenti approcci metodologici.

Questi non sono tutti i corsi disponibili che la scuola offre. Ci sono anche il corso di scacchi, il corso di riciclo creativo e altri ancora.

Valentina Matteu

 

About The Author Redazione

comments (0)

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Privacy Preference Center

Cookie tecnici

Questi cookie sono utilizzati esclusivamente per il corretto funzionamento del sito.

Cookie tecnici proprietari.

Analytics

Questi cookie consentono al sito di raccogliere informazioni anonime sui visitatori a fini statistici e alle terze parti di ricavare dati per la profilazione pubblicitaria.

Google analytics.