«Stiamo facendo di tutto per contrastare la pandemia, a partire da piccole ma indispensabili azioni, come il rispetto individuale delle misure anticontagio»

A causa della pandemia anche i centri commerciali hanno provveduto da tempo a impostare regole precise, partendo anzitutto dal contingentamento degli ingressi. L’Ansa dell’Adige ha svolto un sopralluogo all’Adigeo, in via delle Nazioni, uno dei centri commerciali più frequentati di Verona.

Ci sono code e file molto lunghe davanti a negozi come Primark; chi aspetta con pazienza e chi invece si lamenta dell’attesa eccessiva, sostenendo che basterebbe indossare la mascherina e utilizzare il gel disinfettante. Altri negozi, come il punto vendita Mediaworld, misurano la temperatura all’ingresso; anche qui, molte le lamentele: gli asintomatici sono una parte consistente dei nuovi contagiati, per cui la misura non assicura protezione e non fa altro che rallentare ancor di più il transito dei consumatori.

Tra i lavoratori, varie sono le opinioni: «Stiamo facendo di tutto per resistere a questa pandemia senza finire in ginocchio; quel tutto comincia da piccole ma indispensabili azioni, come il rispetto individuale delle misure anticontagio», ci dice una commessa di Pandora; un responsabile del punto vendita Swarowski aggiunge: «Nessuna precauzione è inutile, le misure messe in campo non sono mai abbastanza».

Intanto, la mole di acquirenti continua a riempire i corridoi, zeppi di decorazioni natalizie e costellati di vetrine che cercano di invogliare in tutti i modi a entrare: non sembra che ce ne sia bisogno, perché la volontà di tornare alla normalità è tanta e, sommata al bisogno di rendere questo periodo di feste un po’ meno triste, spinge sempre più persone a sfruttare al massimo gli orari di apertura.

Rim Ghorab

 

Avatar

About The Author Redazione

comments (0)

Avatar

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>