Il  parere di alcune studentesse del Liceo Medi di Villafranca: Lazarenco Olivia (1D linguistico), Leoni Alessandra (1L economico sociale Cambridge) e Rosin Maddalena (1M classico Cambridge).

 

Un report del Miur (Ufficio Statistica e Studi) sulle iscrizioni alle scuole secondarie di secondo grado per l’anno scolastico 2017/2018 mostra le scelte degli studenti italiani. L’indirizzo liceale è quello che ha riscontrato un maggior numero di iscrizioni, il 53,4%, stabili le iscrizioni agli istituti tecnici con il 30,4% , in diminuzione quelle degli istituti professionali con il 16,2%. Tra gli indirizzi liceali, quello privilegiato è lo scientifico scelto dal 15,2% degli studenti, stabili il linguistico e gli altri indirizzi, mentre si registra un lieve aumento per il liceo classico. In tutto le iscrizioni ammontano a 504.881. In seguito alla chiusura delle iscrizioni online per l’anno scolastico che verrà, 2018/2019, i licei si confermano al primo posto ( 55,3%), crescono gli istituti tecnici (30,7%) e calano i professionali (14%).

Le scelte degli studenti coincidono con le richieste future del mercato italiano. Infatti una classifica di Telegraph mostra le figure professionali che saranno più richieste: medici, nanoscienziati, traduttori e interpreti, social media manager, produttori biologici, tecnici specializzati in sostenibilità e rinnovabilità, guide turistiche e artigiani.

Per aiutare i ragazzi nella scelta della scuola, nella provincia di Verona ogni anno alla fine di novembre si tiene il convegno nazionale JOB&Orienta, un salone dedicato all’orientamento, scuola, formazione e lavoro. Il Salone prevede un vasto calendario di appuntamenti con la presenza di importanti esponenti del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria. Ma cosa pensano i ragazzi della loro scelta scolastica?

Abbiamo sentito il parere di alcune studentesse del Liceo Medi di Villafranca: Lazarenco Olivia (1D linguistico), Leoni Alessandra (1L economico sociale Cambridge) e Rosin Maddalena (1M classico Cambridge). Tutte riscontrato un vivo interesse per le materie di indirizzo. Olivia ha scelto il linguistico in quanto le piace molto viaggiare. Questo indirizzo non le era stato consigliato dai professori, ma ciò non l’ha ostacolata grazie alla sua determinazione e all’appoggio dei genitori. Ha avuto paura di non riuscire, ma adesso è contenta e soddisfatta della sua scelta. Alessandra invece si è iscritta al l’indirizzo economico sociale Cambridge per il potenziamento dell’inglese e per l’ampia varietà di materie, da diritto a biology. Ha riscontrato difficoltà nell’affrontare materie insegnate in inglese ma si ritiene soddisfatta della sua scelta. Maddalena ha scelto l’indirizzo classico Cambridge, in quanto era la scuola per la quale si sentiva più portata e alla quale era stata indirizzata. All’inizio era partita con l’idea del linguistico, ma poi ha optato per il classico. Anche lei si ritiene molto soddisfatta della sua scelta.

Giorgia Piazzon
Liceo E. Medi, Villafranca (VR)

About The Author Redazione

comments (0)